Please Wait...

La ricerca su Internet in Italia

La ricerca su Internet in Italia

Di Roberto Musa
  • 0
  • 0
  • 26 Jun

Google ha una posizione dominante nel settore dei motori di ricerca, molti nemmeno conoscono le alternative, ma vi siete mai chiesti quanto è dominante? Soprattutto per chi investe in pubblicità è importante comprendere la bontà del proprio investimento e pertanto oggi facciamo una breve panoramica sui motori di ricerca ed il loro utilizzo in Italia, i dati globali, quelli mobile e quelli desktop.

I principali motori di ricerca sono Google e Bing, Yahoo da anni fornisce i risultati di Bing ma vende in autonomia gli annunci e pertanto lo presenteremo separato. La somma delle percentuali di questi tre motori di ricerca si avvicinano al 100% del mercato ma non scordiamo che in Russia ed in Cina sono molto forti Yandex e Baidu, soprattutto in Cina dove in vaste aree Google risulta inaccessibile in quanto oscurato dal governo.

I dati globali vedono la seguente ripartizione:

  • Google: 94,81%;
  • Bing: 3,52%;
  • Yahoo: 1,17%;
  • Altri: 0,50%.

Motori di Ricerca in Italia

Come è evidente la posizione di Google è ampiamente dominante, frutto di anni di investimenti nella ricerca per migliorare gli algoritmi sulla base delle necessità degli utenti per fornire loro risultati sempre più aderenti alle richieste e sempre più personalizzati e su misura.

Il meglio di sé però Google lo da sulle ricerche mobili dove, qui nel bel paese, ha la quasi totalità del mercato. Di seguito la ripartizione del mercato per le ricerche da mobile:

  • Google: 98,88%;
  • Yahoo: 0,64%;
  • Bing: 0,24%;
  • Altri: 0,24%.

Motori di Ricerca in Italia - Mobile

Le ricerche da Desktop mostrano, se così si può dire, più equilibrio, con Google sempre dominatore del settore ma valori nettamente maggiori di share per Bing che non è del tutto ignorato.

Di seguito i dati delle ricerche da Desktop:

  • Google: 90,37%;
  • Bing: 7,09%;
  • Yahoo: 1,72%;
  • Altri: 0,82%.

Motori di Ricerca in Italia - Desktop

Come è evidente, quello dei motori di ricerca è un mercato con un dominatore evidente, pertanto gli investimenti in Advertising non possono non tenerne conto. Altrettanto vero è che se le ricerche da mobile hanno superato ormai dal 2014 le ricerche desktop ancora non lo hanno fatto le conversioni in certi settori e pertanto un 7% come quello di Bing, su milioni di ricerche, non è da buttare via.

Ovviamente prima di investire in pubblicità sui motori di ricerca, SEM, è bene approfondire le tendenze nel proprio settore, non solo quelle generali, ma seppur con qualche variazione la posizione di Google resta sempre e comunque dominante.

dati statcounter

Gruppo Musa di Roberto Musa
P.IVA IT03348400924
C.F. MSURRT83R22H856X
Sede: via Sebastiano Satta, 11
07028 Santa Teresa Gallura (OT)
RT @we_are_cat: ❗️ Siamo tantissimi! Abbiamo raggiunto oggi la soglia incredibile dei 1000 like, e questo significa che anno dopo anno abb…
Roberto Musa (3 weeks ago)
Possa questo nuovo anno essere carico di soddisfazioni, di opportunità e di serenità. L'impegno per avverarsi l'aug… https://t.co/l6xKTwG3YI
Roberto Musa (4 weeks ago)
@McLarenF1 @alo_oficial @f1mclarenfan Buon Natale campione
Roberto Musa (5 weeks ago)
RT @Michele_Anzaldi: Di Maio: "Ho chiesto alla Rai di liberare frequenze su Banda 700 per dare spazio a 5G". Ma la Rai non ha mai avuto fre…
Roberto Musa (5 weeks ago)
Azioni di orientamento post-selezione – Nuoro, edizione 3 “Programmare per l’accessibilità- CO-WORKING PLATFORM” -… https://t.co/V0jW1CxbNE
Roberto Musa (6 weeks ago)